Toro, solo un pari col Genoa e addio primato

Senza Millico è un altro Toro. I granata ad Arenzano contro il Genoa non vanno oltre il pari, riuscendo pochissime volte ad essere veramente incisivi. Coppitelli si affida al tridente, con il debuttante Belkheir a fianco di Rauti e Petrungaro. A centrocampo spazio a Isacco e Murati, con Onisa ad occupare l’ultimo slot. In difesa ancora cambi: sulla corsia esterna di sinistra si sistema Ambrogio, con Gilli a destra e Sportelli e Ferigra al centro.

LA CRONACA– Primo tempo di marca rossoblu, con i padroni di casa che impegnano Gemello in apertura con Cleonise. Rispondono i granata con Petrungaro, ma Russo fa buona guardia. Ancora il Grifone insidioso con Bianchi, ma Sportelli lo anticipa, salvando tutto. Al 23′ il gol granata firmato da Rauti, al nono centro in campionato. Il centravanti lombardo si libera in area e con un tiro a incrociare batte il portiere ligure. Veemente la reazione dei padroni di casa che pervengono al pareggio tre minuti più tardi con Zanoli che approfitta di un’indecisione della difesa granata per battere Gemello. Ancora rossoblu in avanti e ancora il portiere ex Fossano protagonista: l’estremo difensore devia un tiro insidioso di Cleonise. Si svegliano gli uomini di Coppitelli  alla mezzora con Petrungaro che impegna Russo. E’ però ancora il portiere granata ad essere prodigioso nel finale di frazione: prima si oppone a Shafer, successivamente a Bianchi. Nella ripresa sono ancora i padroni di casa insidiosi prima con Candela(para ancora Gemello) e successivamente Zvekanov con la palla a lato di poco. Nel Toro entra anche Damascan al posto di Belkheir, che francamente non ha convinto granchè. Una mossa che non sortisce grandi effetti in quanto il moldavo non riesce quasi mai ad essere pericoloso. Lo sono invece i giocatori del Genoa  al 70′ con il solito Cleonise, ma è ancora Gemello a dire no. Tre minuti più tardi occasione d’oro per i rossoblu, ma Karic colpisce una clamorosa traversa. Nel recupero si pareggia anche il conto dei legni con Damascan, che colpisce la parte alta del montante. Una mezza battuta di arresto che fa scivolare il Toro al secondo posto, con  l’Atalanta che ha raggiunto il primato in solitaria con il  poker esterno al Palermo.

Genoa-Torino 1-1 23’Rauti(T), 26’Zanoli(G)

Genoa:  Russo, Candela, Piccardo, Da Cunha, Zanoli, Zvekanov, Karic, Schafer, Bianchi (dal 67′ Ventola), Cleonise (dal 90′ Masini), Szabo. A disposizione: Raccichini, Raggio, Dumbravanu, Adamoli, Gasco, Criscito, Petrovic, Ruggiero. All.Sabatini

Torino(4-3-3):  Gemello; Gilli, Ferigra, Sportelli, Ambrogio; Isacco (dal 53′ Adopo), Onisa, Murati (dal 53′ Kone ); Petrungaro (dal 75′ De Angelis), Rauti, Belkheir (dal 61′ Damascan). A disposizione: Trombini, Siniega, Sammartino, Enrici, Michelotti, Giunta.  All.  Coppitelli

Ammoniti: Ambrogio, Onisa(T), Zanoli(G)

Redazione Primaveratorotime

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...