Focus Under 17: questo Toro può spiccare il volo

Positivo finora il rollino di marcia dell’Under 17 del Toro, ferma anche essa per l’emergenza del Covid-19. I granata dopo diciannove giornate di campionato(con sette partite al termine del torneo e con due partite in meno) occupano l’ottavo posto in classifica, a sole tre lunghezze dalla zona play-off. Gli uomini di Semioli hanno già usufruito del turno di riposo ed hanno 24 punti, frutto di sette vittorie, altrettante sconfitte e tre pareggi. Perfetto equilibrio nello score tra reti fatte e subite: 21 contro 21. Un fattore tangibile che l’attacco segna con una certa continuità, mentre la difesa a volte si fa trovare impreparata. Nel girone(A) però non è di certo la più perforata: i granata vantano la terza migliore retroguardia dopo quelle della   Juve e del  Sassuolo. Una squadra quella del  Toro che  aveva iniziato il torneo nel migliore dei modi, riuscendo a mantenere imbattibilità  per sei giornate di fila e la porta inviolata per cinque. Da novembre il calo per poi riprendere il cammino tra dicembre e gennaio. Sei le reti per l’attuale capocannoniere granata Gabriel Anyimah, la scorsa stagione al Chievo. Un ottimo bottino per lui: la punta è stata  schierato dal tecnico Semioli con una certa continuità è stato ripagato con prestazioni al di sopra delle righe. Nel pacchetto avanzato granata segnaliamo anche l’ex Salernitana Eordea, autore di tre reti e un assist in diciassette presenze. Bene anche Barbieri e La Marca, avanzato dal tecnico torinista nel ruolo di esterno alto. A centrocampo il Toro ha garantito solidità grazie alla conferma del nazionale Maugeri, ma la nota positiva arriva dal neo acquisto Di Marco, la scorsa stagione alla Pro Vercelli. Bene anche Ientile, da una vita al Toro, e il capitano Savini che negli ultimi mesi ha fatto la spola tra Under 18 e 17. Il mister Capriolo lo ha voluto come sottoleva per risollevare le sorti dei 2002, dove è risultato in ogni caso uno dei migliori. In difesa, invece, Marafioti sembra avere una marcia in più, dopo la buona stagione in Under 16 la scorso anno, bene anche Todisco, Imperato  e il neo acquisto Anton. Senza dimenticare Calò e Juricic, il cui colore granata non è solo quello della maglia. Un organico ben assortito dal tecnico Semioli per un finale di stagione dove i granata tenteranno perlomeno di centrare i play-off  per  poi giocarsi il tutto nella Fase Finale,  probabilmente in Emilia Romagna. Un torneo la cui ripresa è chiaramente legata alla vicende drammatiche del Covid-19 e al momento attuale non si possono fare previsioni. Maggio o giugno sembrano al momento le ipotesi possibili, con più partite ravvicinate e uno slittamento della Fase Finale.

Redazione Primaveratorotime

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...