Longo:”Il Toro non può lottare per la salvezza “

Lunga l’intervista dei colleghi di Football News 24 all’ex allenatore del Toro, attualmente senza squadra. Queste le sue parole.

Il suo Toro è partito male con soli cinque punti nelle prime sette partite, il peggiore avvio dell’era Cairo. Quali crede che siano le problematiche di questa squadra?

Mi dispiace molto, sono davvero tanto legato a questa società. Hanno iniziato un progetto con un nuovo mister, quindi anche qui sarà fondamentale concedere il giusto tempo a Giampaolo per verificare la validità del tutto. La piazza di Torino è importante, ha bisogno di risultati al più presto per rimediare a quella che è diventata una situazione ambientale difficile per potersi esprimere con serenità”.

Ha spesso dichiarato che l’obiettivo di questa squadra non possa essere la salvezza. Crede che l’aspetto psicologico, sicuramente non dei migliori al momento, stia incidendo oppure è più un problema tecnico-tattico?

Confermo quanto ho detto, il Torino non può lottare per la salvezza. Hanno a disposizione una squadra di giocatori di ottimo livello con un monte ingaggi importante, quindi è sicuramente attrezzata per fare un altro tipo di campionato. Una delle principali difficoltà è sicuramente l’aspetto psicologico, noi lo scorso anno abbiamo ereditato una situazione molto complicata e non è stato assolutamente semplice salvarla dalla retrocessione. Era un gruppo che nelle difficoltà tendeva a disunirsi e la chiave psicologica l’abbiamo trovata nel riportare i ragazzi a lottare con autostima fino all’ultimo minuto dell’ultima partita. Oltre che all’aspetto tecnico tattico, dunque, penso che vada valutato l’aspetto mentale che per questa squadra è fondamentale”.

Possiamo affermare che sono mancati alcuni acquisti nella fase di mercato?

“Questo bisognerebbe chiederlo alla gestione attuale, non so quali fossero i reali obiettivi. Sicuramente non è stato un mercato semplice, spesso si parte osservando determinati profili che successivamente, per alcune dinamiche, non si riesce a raggiungere, soprattutto in una finestra meno lunga rispetto agli altri anni”

Nel 4-3-1-2 di Giampaolo, quale crede sia il reparto più in difficoltà?

“In fase di possesso palla il Torino è un cantiere aperto perchè viene richiesta un’impostazione dal basso, cosa che ancora oggi non ritrova quegli automatismi che Giampaolo vuole. Hanno il tempo, i mezzi e l’allenatore giusto per poterlo fare”.

Quali giocatori devono dare di più?

“Conosco bene il gruppo, sia sotto l’aspetto tecnico che morale, e sono certo che questi giocatori stiano dando il 110%. E’ un gruppo sano, che sotto l’aspetto dell’impegno, della disponibilità e della dedizione da sempre il massimo, quindi credo sia solamente un problema di adattamento alla richiesta dell’allenatore. Bisognerà entrare velocemente in quello che è il modo di pensare del mister, affinchè diventi un

Quali giocatori devono dare di più?

“Conosco bene il gruppo, sia sotto l’aspetto tecnico che morale, e sono certo che questi giocatori stiano dando il 110%. E’ un gruppo sano, che sotto l’aspetto dell’impegno, della disponibilità e della dedizione da sempre il massimo, quindi credo sia solamente un problema di adattamento alla richiesta dell’allenatore. Bisognerà entrare velocemente in quello che è il modo di pensare del mister, affinchè diventi un

Quali giocatori devono dare di più?

“Conosco bene il gruppo, sia sotto l’aspetto tecnico che morale, e sono certo che questi giocatori stiano dando il 110%. E’ un gruppo sano, che sotto l’aspetto dell’impegno, della disponibilità e della dedizione da sempre il massimo, quindi credo sia solamente un problema di adattamento alla richiesta dell’allenatore. Bisognerà entrare velocemente in quello che è il modo di pensare del mister, affinchè diventi un pensiero collettivo “

Secondo TuttoSport il futuro di Giampaolo sarebbe in bilico. Troverebbe giusto un ulteriore cambio in panchina o creerebbe solo più confusione all’interno dell’ambiente?

“Questo lo deve valutare la società, io stimo molto Giampaolo come allenatore, è ottimo e ha dimostrato di poter fare molto bene nel nostro campionato. Da fuori si possono avere diverse percezioni, ma dentro ci potrebbero essere dinamiche differenti, quindi credo che la società farà la scelta giusta e se dovrà supportare Giampaolo lo farà”.

Fonte: Footballnews24.it

Redazione Primaveratorotime

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...